Aiutaci a conoscere il nostro passato e a non dimenticarlo. Se hai una storia da raccontare, spediscila a info@gaglianocastelferrato.com e saremo felici di pubblicarla. Stories. Help us to know our past and never forget about it. If you have an immigrant's story to tell us, send it to info@gaglianocastelferrato.com and we''ll be happy to publish it.

 

Visita di Steven La Bruto
a Gagliano Castelferrato

 

22 giugno 2005: dopo 104 anni dalla partenza del nonno da Gagliano Castelferrato, Steven La Bruto visita il paese che diede i natali al nonno Giuseppe Dispinzieri e trova anche dei cugini che non conosceva.

Quando partì, nel 1901, il nonno portò con sè una foto di Gagliano. Quella foto, che Giuseppe teneva sempre sul camino, era un ricordo carissimo. Quando raccontava al nipote Steve di quel bellissimo paese, precisava sempre che la sua casa era quella con i due archi enormi che poi indicava con un dito sulla foto. L'attaccamento del nonno a quel paese è dimostrato anche dal manoscritto, che lui stesso aveva regalato al nipote, in cui raccontava della sua vita (per il manoscritto clicca qui). Da sempre Steve aveva desiderato visitare Gagliano e, soprattutto, entrare in quella casa. Aveva cercato di sapere di più della sua famiglia dall'archivio di Ellis Island, che era il porto in cui arrivò il nonno, ma non aveva scoperto molto. Poi, un giorno, navigando in Internet, visita il nostro sito, vede una foto recente di Gagliano Castelferrato e scopre che il panorama  è identico a quello della foto. Quindi, decide di contattarci. Ci racconta la bellissima storia del nonno e ci chiede di aiutarlo nell'impresa di trovare i parenti e possibilmente di entrare in quella casa. Noi di Gaglianocastelferrato.com lo abbiamo aiutato a realizzare questo sogno. La mattina del 22 giugno, accolto dal cugino Salvatore Tamburo, Steve arriva a Gagliano. Subito riconosce il panorama che aveva visto solo in foto ed è visibilmente emozionato. Prima di vedere la casa del nonno, passiamo dall'ufficio anagrafe del Comune per richiedere l'atto di nascita del nonno. Poi, accompaganti dai cugini, visitiamo la casa. Questa è in ottimo stato e gode di un panorama bellissimo. Steve è felicissimo perchè gli  attuali inquilini gli permettono di vedere ogni stanza della casa. Salendo per le antiche viuzze della Matrice, arriviamo alla Porta Falsa e, quindi, sulla Rocca. Dopo il pranzo con i cugini, Steve visita la Chiesa Madre dove fu battezzato il nonno. Qui, grazie alle gentilezze del parroco, può ammirare la statua di S. Cataldo e ascoltare l'antico organo. In serata Steve ci saluta e saluta anche il paese del nonno. E' emozionato ma felice, perchè ha realizzato un sogno!

22nd June 2005: after 104 years since his grandfather's departure from Gagliano Castelferrato, Steven La Bruto visits the town where his grandfather Giuseppe Dispinzieri was born and he also finds some cousins he didn't know.

When he leaved, in 1901, his grandfather brought with him a photo of Gagliano. Giuseppe put that photo on his fireplace and he cherished the memory. When he talked with his grandchild Steve about his beautiful town, he always explained to him that his house was "the one with the two arches" and he always pointed at it on the photo. His attachment is also showed in his handwritten story, that he gave to his grandchild, in which he talked about his life (see here). Since ever, Steve has always wanted to visit Gagliano and, most of all, visit that "famous" house. He also tried to know more about his family from the archive of Ellis Island, which was the port at which his grandfather arrived, but he didn't find a lot. After time, surfing the Internet, Steven visits our website and sees a recent photo of Gagliano Castelferrato and he finds that the actual sightseeing is the same as his grandfather's photo. He decides to contact us. He tells us the beautiful story of his grandfather and asks us to help him to find his relatives and to join his grandfather's house. We gaglianocastelferrato.com 's staff helped him to realize his dream. In the morning of 22nd June 2005, welcomed by his cousin Salvatore Tamburo, Steve arrives to Gagliano. He suddenly recognize the sightseeing he had seen on the photo and he's excited. Before visiting his grandfather's house, we go to the registry office to obtain his grandfather's birth-certificate. Then, with Steve's cousins, we visit the house. It is in good condition and you can see a very nice view. Steve is very happy because actual owners show him all the rooms of the house. Climbing up through the ancient little streets of Matrice's quarter, we arrive to Porta Falsa and then we climb on the Rocca. After lunch, Steve visits the chiesa Madre, where his grandfather was baptized. Here, thanks to rector's willingness, he can see S. Cataldo's statue and listen to the organ. In the afternoon, Steve leaves us and his granfather's town. He's excited, but happy because he relized his dream! (traduzione a cura della dott.ssa Leana Bisignano)

 

Da "La Sicilia" del 25 luglio 2005

«Scopre» Gagliano in un manoscritto e parte dall'America in cerca degli avi

 

Gagliano Castelferrato.  Una foto e un manoscritto hanno per lungo tempo sedotto la fantasia di Steven La Bruto, un americano di origini gaglianesi. Il nonno, Giuseppe Dispinzieri, partì da Gagliano in cerca di fortuna 104 anni fa, lasciando lì una parte del suo cuore. A dimostrazione di ciò l'amore trasmesso ai suoi discendenti per un paesino sperduto tra i colli della Sicilia. La foto del luogo natale, portata con sé per il lungo e travagliato viaggio verso il Nuovo Mondo e risalente ai primi del Novecento, rimase sempre sul camino di casa sua, suscitando nei figli e poi anche nei nipoti, insieme ai racconti che le si accompagnavano, una curiosità morbosa per quel luogo descritto come fantastico.
Il desiderio di vedere il paese di origine del nonno divenne culminante nel momento in cui quest'ultimo regalò a Steven un bellissimo e commovente manoscritto del 1977, in cui raccontava della sua vita. Questo avrebbe fatto scattare la molla che spinse Steven ad intraprendere il lungo viaggio per ripercorrere le orme dei suoi antenati fino a Gagliano, in cerca dei parenti sconosciuti e dei luoghi visti solo in fotografia. Navigando su Internet scorse una foto recente di Gagliano sul sito Gaglianocastelferrato.com e scoprì che il panorama era identico a quello da lui visto nella foto sul camino del nonno. Lo impressionò molto tutto ciò, tanto da contattare lo stesso sito per chiedere di essere aiutato nell'impresa di trovare i parenti e di entrare nella casa del nonno. Qualche giorno fa il sogno è per lui diventato realtà, grazie al curatore del sito Filippo Stanco e di quanti sono venuti a conoscenza di questa storia e hanno potuto dare il proprio contributo. È stato così accompagnato all'ufficio anagrafe per chiedere l'atto di nascita del nonno e poi, accompagnato anche dai ritrovati cugini, è stato condotto a visitare la famosa casa. Steve, evidentemente emozionato da tutto ciò che gli stava accadendo, ha anche avuto l'opportunità di visitare le antiche viuzze della Matrice, la Porta Falsa, la Rocca e la Chiesa di San Cataldo. In serata tutto si è concluso come quando ci si risveglia da un bel sogno: soddisfatti, ma anche delusi di non poter continuare a vivere in esso.
È davvero sorprendente come un americano da due generazioni, avendo la possibilità di visitare ogni parte del mondo, decida di venire in uno sconosciuto paese che ha visto solo in fotografia, per riscoprire le proprie origini.
Valentina La Ferrera